solo turismo culturale dal 1953
accedi

Accedi

Registrati

Accedendo dichiari di aver letto e accetti le nostre condizioni generali di uso e vendita, la nostra informativa sulla privacy e le nostre policy sui cookies.

Ricarica effettuata!

Hai aggiunto € sul tuo conto.
Il saldo attuale è di €.

Video acquistato!

Il video è stato aggiunto all'elenco dei tuoi acquisti e potrai visualizzaro fino al

Il saldo attuale è di crediti.

Sei già registrato?


Stefano Cammelli

Storico della Cina contemporanea. Le sue ricerche hanno ruotato sul rapporto esistente tra masse contadine, rivolte popolari, leadership contadine e rivoluzionarie. Dopo uno studio pilota sui Moti del macinato (1869) nell'Italia settentrionale post-unitaria, Cammelli ha portato la sua attenzione sulla Rivoluzione cinese, la rivolta contadina, il ruolo del Partito Comunista Cinese. I suoi studi hanno contribuito a mettere in luce i caratteri di una tradizionale popolare ancora viva nel linguaggio e nell'amministrazione del potere nella Cina comunista. Fondamentale (2016) la sua rivisitazione e riproposta delle fonti missionarie nella ricostruzione della rivoluzione cinese. Nei suoi testi citazione e interpretazione di fonti in lingua inglese, francese, russa e - naturalmente - cinese.

Cina contemporanea

Lezioni individuali

Ogni lezione costa 5 € e la licenza dura tre mesi

titolo durata
Presentazione del corso
01
Le fonti
È impossibile fare storia, qualunque storia, senza usare e indicare le fonti di riferimento. Occuparsi di Cina Contemporanea significa conoscere e dichiarare al lettore / ascoltatore quali sono i materiali consultati, quali quelli citati. Una voce popolare dice che la Cina non sia conoscibile, che manchino le fonti. S. Cammelli spiega perché questa diffusa convinzione sia errata. Parole chiave: Edgar Snow, Owen Lattimore, Missionari in Cina, The China White Paper.
21:50
02
Aggressione coloniale
Dietro la politica di aggressione alla Cina iniziata nel XIX secolo da parte dell'Inghilterra e della Francia - in primo luogo - ci sono anche ragione tecniche, particolari. Non fu - almeno all'inizio - una superiorità economica, ma una decisa superiorità militare. La superiorità economica venne costruita anche grazie alle risorse conquistate dai paesi colonialistici con la loro politica di aggressione militare. Parole chiave: monsoni, motore a vapore, network del carbone, colonialismo.
21:52
03
Usa e Cina
Il rapporto tra Cina e Stati Uniti inizia molto prima del primo sbarco di un americano in Cina. È tutt'uno con la storia stessa dell'America, della sua lotta per l'indipendenza dall'Inghilterra. Fa parte del sogno americano di una terra promessa agli uomini da Dio in ambio di una rifondazione della società americana. La Cina come sorella da aiutare.
21:56
04
La Repubblica
Con la battaglia di Tsushima e la distruzione della flotta russa, il Giappone diventa modello di riferimento per le nazioni dell'Asia che lottano per l'indipendenza. Nazionalismo e risorgimento: Giuseppe Mazzini. La proclamazione della Repubblica. L'azione e il pensiero politico di Sun Yatsen. La spedizione del Nord e l'unificazione della Cina sotto Chiang Kaishek. Il dibattito su centralismo e federalismo. La costruzione dell'identità nazionale.
21:27
05
1927-1935
La Fondazione del PCC. Documentazione esistente e disponibile. La III Internazionale e la rivoluzione mondiale. Ovvero la difesa della rivoluzione significa difesa della Rivoluzione russa. Nascita dei Partiti Comunisti. Il rapporto di collaborazione tra Partito Comunista e il Partito Nazionalista. La Spedizione del Nord e la riunificazione della Cina. Le rivolte contadine dopo la partenza dell'armata del GMD. La strage del 1927 e la scomparsa del partito dalle città. Fallimento delle rivolte estive. Fuga di Mao Zedong e di Zhu De sui Jinggangshan. Fondazione dell'Armata Rossa. Nascita delle zone rosse e politica di strangolamento di Chiang Kaishek. Inizio della Lunga Marcia.
20:45
06
Le zone rosse
Carattere delle zone rosse. Lotta armata e riforma sociale. Testimonianze e fonti sulle zone rosse. Le differenti aree della zona rossa. La terra di nessuno. Militarizzazione del territorio. Reclutamento dei ragazzi come guardie. Blocco della mobilità: ai contadini solo l'acqua necessaria per arrivare al campo e ritornare. Tutta la popolazione divisa in differenti associazioni. Da compagni che la pensano in modo diverso a compagni che hanno tradito. Campagne di epurazione. Leghe anti-bolscevichi. Il problema del potere e della sua conquista. La ricostruzione del potere e dello stato estromettendo ogni altra forma di contropotere.
20:47
07
Yan'an
L'arrivo alla base rossa nel Shaanxi. Testimonianze e reportage da Yan'an. Edgar Snow e Stella Rossa sulla Cina. La storia di un libro molto frainteso. Povertà della zona rossa. Il carattere documentario eccezionale di ciò che Snow racconta. La sovrapposizione della lotta anti-fascista dell'Europa con la lotta cinese. I giovani che affluiscono in Yan'an. Lo scontro tra giovani e vecchi funzionari del partito: il partito è minoranza nella zona rossa. Scoppio della guerra mondiale. La sensazione che la guerra fosse finita e che Hitler avesse vinto. Mao attacca il Partito Comunista Bolscevico. Purghe all'interno del partito. Evoluzione bonapartista del partito.
21:32
08
La guerra con il Giappone
Funzione chiave del mito della lotta al Giappone nella creazione di un'identità contemporanea giapponese. Ma la documentazione americana mostra che né nazionalisti né comunisti hanno mai fatto una seria guerra al Giappone. Le due parti si preparano allo scontro tra di loro quasi ignorando i giapponesi. Carattere particolare dell'occupazione giapponese che si limitano a controllare incroci e stazioni ferroviarie. I giapponesi non riescono nemmeno a garantire ordine pubblico o amministrazione. Le guardie 'di villaggio' organizzate dai giapponesi con nazionalisti e comunisti che vi partecipano. La ritirata a Chongqing ha creato un vuoto non colmabile. Lo scontro tra MacArthur e Truman. La resa del Giappone e la sua 'vittoria'. Il mito - errato - della sconfitta del Giappone.
21:10
09
Dalle campagne alle città
La conquista del sud della Cina. Carattere militare dell'occupazione. Crisi dei mercati frumentari e crollo della borsa. La rivoluzione non ha risorse. La Rivoluzione costretta a trovare le risorse: tassazione del raccolto nel Xinan, la vasta regione meridionale che comprende Sichuan, Guizhou, Yunnan, Guangxi. Le fonti sulla rivolta sono i discorsi dello stesso Deng Xiaoping. Insorgenza violenta e di massa. Fino all'autunno del 1950 la rivolta divampa e i morti sono decine di centinaia, migliaia.
21:18
10
Bilanci
Una rivoluzione i cui la Cina ha ricostruito unità e senso di appartenenza, ingredienti decisivi per l'attuale successo economica e nazionale. I prezzi pagati. Il ruolo centrale di Mao. La rinascita del Partito: nonostante Yan'an e la divinizzazione di Mao il partito non è stato annichilito come in URSS e con Stalin. La rinascita dello Stato Cinese e della capacità di governo.
20:44